portafogli

Il portafoglio di Similaun

https://www.padandquill.com/blog/post/wallet-origins-and-history

Spesso associato a particolari modi di dire, utilizzato come metafora quando si parla di soldi e benessere, il portafogli ha una sua storia, una sua dimensione e, soprattutto, una sua utilità. Come per le borse e le borsette, anche in questo caso la componente estetica si è fatta sempre più largo, ma la sua funzione primaria rimane quella per cui viene tuttora acquistato e utilizzato: contenere denaro in contanti, documenti, tessere e carte di credito. Anche il portafogli nel tempo si è adattato alle esigenze mutanti dell’essere umano e oggi, di sicuro, chi realizza portafogli deve prevedere molti più scomparti per tessere e carte di credito.

Dal punto di vista storico possiamo dire che il primo portafogli ha origini molto, molto antiche. Addirittura si può far risalire a circa il 3300 a.C. Si tratta di una sacca ritrovata a fianco della Mummia del Similaun e doveva servire a contenere cibo mentre l’uomo cacciava. Questo può essere considerato il primo rudimentale concetto di portafoglio.

In un racconto d Lawrence Wroth sulla vita di un mercante rinascimentale si ha forse la descrizione di qualcosa di simile a un portafoglio. Nel 19esimo secolo l’evoluzione di questo oggetto lo porta da mero contenitore di denaro, a contenitore per carne secca e viveri che erano considerati oggetti preziosi, tanto quanto il denaro.

Curioso l’utilizzo che veniva fatto in Spagna del portafoglio, dove era una custodia per i parafernalia (beni di proprietà della moglie non custoditi in dote).

Oggi, come si diceva, il portafogli è utilizzato per contenere soldi e documenti, oltre che carte di credito. Alcuni modelli prevedono una chiusura a bottoncino per sicurezza, altri si aprono semplicemente.

I materiali più utilizzati per realizzare i portafogli sono la pelle conciata e modellata, ma oggi si fa ricorso sempre più a materiali sintetici che, comunque, ricordano la pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.